Il teatro è un diritto e un dovere per tutti.
La città ha bisogno del teatro.
Il teatro ha bisogno dei cittadini.

Paolo Grassi / Fondatore del Piccolo Teatro di Milano

A Gemona sta per partire un’altra grande stagione teatrale del “Teatro Insieme” che vedrà alternarsi sul palcoscenico del Sociale molti volti noti dello spettacolo italiano.

La stagione inizierà martedì 6 novembre con una commedia musicale, Viktor und Viktoria, uno spettacolo dal quale emerge prepotentemente Veronica Pivetti, interprete di una prova d’attrice davvero a tuttotondo. Mercoledì 21 novembre si resta in campo musicale con una commedia firmata da Massimo Bagliani che, con intelligenza e stile, racconterà in modo divertente Gioacchino Rossini in Non toccatemi Rossini.

Giovedì 6 dicembre, fuori abbonamento, il Sociale ospiterà un concerto della Mitteleuropa Orchestra dedicato ai Beatles: una serata per riascoltare brani leggendari riarrangiati dall’ensamble regionale.

Il 2019 si aprirà martedì 8 gennaio con due personaggi che non hanno certo bisogno di presentazioni: Massimo Lopez e Tullio Solenghi, impegnati in uno show che è un vero e proprio varietà con sketch, brani di teatro, musiche, gag. Martedì 22 gennaio Gianfranco Jannuzzo presenterà un Recital con il meglio del suo repertorio mentre mercoledì 6 febbraio sarà la volta del classico: L’Avaro di Molière, adattato e diretto da un maestro come Ugo Chiti e con Alessandro Benvenuti nel ruolo di Arpagone.


Regalo di Natale, in scena lunedì 25 febbraio, è il titolo di uno dei lungometraggi più amati di Pupi Avati. Sergio Pierattini ne ha realizzato una versione per il teatro che Marcello Cotugno dirige e un cast di cinque attori, capitanati da Gigio Alberti, interpreta mirabilmente. Marted’ 12 marzo a Gemona farà tappa la danza contemporanea e acrobatica degli eVolution Dance Theatre di Anthony Heinl (già membro dei Momix): Night Garden è uno spettacolo che è una gioia per gli occhi. Novità assoluta e in esclusiva per Gemona lo spettacolo Suite per Pier Paolo dove Glauco Venier dedica al “cantore dele primule” una partitura musicale in forma di suite sulla traccia di alcune liriche friulane di Pier Paolo Pasolini. La stagione si chiuderà giovedì 28 marzo con gli Oblivion e il loro nuovo lavoro: La Bibbia riveduta e scorretta, una scorribanda musicale attraverso le pagine del Libro dei Libri.

 

Prenotazioni singoli spettacoli: da lunedì 22 ottobre sarà possibile prenotare posti per i singoli spettacoli presso l’Ufficio IAT di Gemona del Friuli, Via Bini, 9; Tel. 0432981441; info@gemonaturismo.com

Print Friendly, PDF & Email